Donazioni

Perché servirebbe una donazione?
Il nostro Progetto va avanti grazie al supporto degli stessi utilizzatori. Solo partecipando mediante una libera donazione, sarà possibile contribuire all’evoluzione di questo indispensabile programma.

Chi ci guadagna con questa iniziativa?
Gli unici ad ottenere benefici, sono gli stessi utenti che decidono di utilizzare ViVo Next. Tutte le donazioni infatti vengono completamente reinvestite nel Progetto.

Esiste una somma limite relativa alle Donazioni?
Chi decide di contribuire al Progetto ViVo, lo fa liberamente in quanto crede in qualcosa che dura e si evolve da 8 anni.
Se un soggetto ha veramente bisogno di un ausilio come ViVo Next, non sta a ragionare troppo, anche perché non si richiedono centinaia di euro, ma solo contributi decorosi, utili a portare avanti un’ iniziativa molto seria ed apprezzata. ViVo Next gode infatti di una notevole reputazione presso molti istituti scolastici, nonché specialisti del settore come logopedisti e oculisti.

Esistono alternative a ViVo Next senza alcuna donazione?
In giro si trovano programmi concorrenti, che in realtà sono delle copie mal riuscite di ViVo Next. Più che reali Suite, queste soluzioni sono delle accozzaglie di applicazioni, peraltro illegalmente redistribuite e buttate alla rinfusa in un unico archivio.
Ad oggi, nessun software in circolazione presenta la stessa facilità d’uso di ViVo Next. La nostra Suite infatti si basa sui migliori applicativi Freeware ed Open Source disponibili, in più installa ed ottimizza tutto in modo automatizzato, senza richiedere l’intervento di un utilizzatore esperto.

Quanto vale questo programma?
Il valore di ViVo Next è pari a svariate centinaia di Euro, ed un rapido sguardo ai prezzi dei programmi concorrenti, non può che confermare la cosa.
Acquistando le alternative commerciali atte ad eguagliare ciò che offre ViVo Next, si supererebbero i 700€. Chiaramente la nostra missione non consiste nel vendere un prodotto, bensì offrire una soluzione ad alte prestazioni a chiunque ne abbia bisogno.

Cos’è la Licenza Donationware?
Da Wikipedia: L’autore chiede agli utenti del proprio software di fare una donazione a sé stesso o ad una terza parte (per esempio un ente benefico). La donazione di solito è facoltativa, per cui questo genere di software ricade quasi sempre nella definizione di freeware.
Le donazioni, oltre ad essere libere, si riferiscono al Progetto e nello specifico all’interfaccia ViVo Next. Tutti gli altri software sono gratuiti oltre che liberamente scaricabili. Nessuno di essi viene fornito direttamente con la Suite, bensì tramite un Download separato che avrà inizio solo dopo il consenso dell’utente finale.

Perché questo tipo di Licenza?
In passato il nostro software era totalmente libero, nessuna donazione e nessun periodo di prova, semplicemente disponibile per tutti. Poi qualcuno ha esagerato, si è appropriato del nostro format, prendendosi i meriti e vincendo addirittura qualche premio, utilizzando però nostre risorse. Così, onde evitare la chiusura del Progetto ViVo, si è deciso di utilizzare la Licenza Donationware, che almeno ci aiuta a coprire l’80% dei costi, non di più.