Progetto

Il Progetto nasce nel Settembre del 2009 all’interno dell’Istituto Scolastico Ettore Majorana di Gela. Un gruppo di appassionati d’informatica, sparsi in giro per l’Italia e alle prese di persona con Ipovisione e DSA, decidono di unirsi creando una compagnia immaginaria senza scopi di lucro denominata O-Zone Company. Il nome ViVo, caratterizzato dalle due “V” maiuscole, scaturisce dalla contrazione delle parole “Visivo” e “Vocali”, riferite alla destinazione d’uso degli Ausili disponibili. Più che un programma, ViVo rappresenta una raccolta di applicativi raggiungibili da una sola e semplice interfaccia. Da qui il concetto di “Suite”, cioè un insieme di strumenti rivolti agli utilizzatori. Dal Settembre 2012, la piattaforma cambia nome nonché licenza d’uso, evolvendosi in ViVo Next, che sta a significare “ViVo Prossimo”, data la notevole differenza con la versione precedente. Dal cambio di nome in poi, la struttura resta immutata, migliorandosi ed aggiornandosi costantemente, tanto da coprire praticamente tutte le esigenze degli utilizzatori dislessici, ipovedenti o comunque bisognosi di un ausilio al PC. Con la nuova versione viene pertanto perso il supporto agli utilizzatori non vedenti, dati gli alti costi di sviluppo e la scarsa richiesta da parte del pubblico. Dal Maggio 2017, lo slogan “Ausili Visivo Vocali Ovunque” diviene “Leggere, Scrivere, Dettare al PC”. Non va dimenticato infine che con ViVo Next si sono ufficialmente aperte le porte agli utenti comuni, senza necessità particolari, ma semplicemente desiderosi di un assistente digitale in grado di svolgere operazioni quali lettura, scrittura e dettatura assistita.

Parlano di noi